Tanto tempo fa (sembra una favola, e in un certo senso lo è), in una Sesto San Giovanni molto diversa da quella di adesso, c’era un oratorio: quello di San Luigi.

C’era un parroco, Don Gianni De Bernardi, persona carica di entusiasmo, e intorno a lui un gruppo altrettanto allegro di giovani, che si misero in testa di provare a giocare a quello sport un po’ esotico che era al tempo la pallacanestro. Il 2 Ottobre 1955 venne disputata la prima partita amichevole: S.LUIGI – SAN ROCCHESE 26-49.

Poco tempo dopo il nuovo “squadrone”, formato da Emilio Cazzador, Pietro Mascheroni, Luigi Sarti, Walter Sesana, Alessandro Torriani e Roberto Villa si iscrisse ad un campionato, il C.S.I., giocando così la prima partita ufficiale. Che si concluse con una sconfitta contro l’OPSA (risultato, 25-57).

Alla fine del campionato, il giorno 8 Aprile 1956 la denominazione della squadra “San Luigi” venne trasformata in P.O.SA.L. (Polisportiva Oratorio San Luigi) con i colori sociali grigio-rossi.

La rosa della squadra poi si allargò (comprendendo nella stagione 57/58 Pierangelo Sironi) e dopo tre campionati CSI disputati sotto la guida dell’allenatore Caramella, la Posal finalmente si iscrisse, nel 1958, al campionato di PRIMA DIVISIONE.

Alla prima squadra si aggiunse anche una formazione juniores, che venne iscritta al campionato CSI. E nel 1960, per la prima volta, apparve sulle maglie della Posal il marchio di uno sponsor: GARELLI.

Nella stagione 1961-62, sotto la guida di Dell’Acqua e con Giorgio Parmiani come miglior realizzatore, la Posal vinse tutte le partite del campionato e passò così di categoria, guadagnandosi il diritto di partecipare al campionato PROMOZIONE.

Nel 1964 avvenne un evento importante per la Società: fu inaugurato il CENTRO MINIBASKET, nell’allora nuova palestra Olimpia (che venne aperta al pubblico il 20 Settembre di quell’anno). E nel 1965, finalmente, la Posal giunse in SERIE D.

L’esordio fu ottimo, in un campionato molto più competitivo: purtroppo però nella stagione successiva si pagò dazio e la squadra sestese conobbe per la prima volta “l’onta” della retrocessione.

Nel “purgatorio” della Promozione ci restò fino all’annata 71/72, quando per la seconda volta dovette soccombere e retrocedere alla Prima Divisione: ma la Società in compenso vedeva allargarsi e prosperare il proprio settore giovanile. Proprio nell’anno della retrocessione, oltre all’attività del Centro Minibasket, la Posal iscriveva nei campionati CSI ben quattro squadre: Juniores, due formazioni Allievi e una Giovanissimi. L’anno dopo con Juniores, Cadetti, Allievi, Ragazzi (e Giochi della Gioventù); intanto in prima squadra arrivavano personaggi come Francesco Mosca e Valerio Signorini… e solo agli spareggi la Posal perdeva la possibilità di risalire in Promozione: cosa che però avvenne la stagione successiva (73/74), con Signorini come miglior realizzatore. E intanto le formazioni giovanili erano diventate addirittura sette… e si erano iscritte per la prima volta ai campionati FIP.

Nel 74/75 la Posal sfiorò d’un soffio l’impresa di due promozioni in due anni, perdendo lo spareggio con la Norda. In panchina intanto sedeva Pierangelo Sironi (con Signorini che continuava ad essere il miglior realizzatore.) Nel 75/76 comparve sulle maglie il marchio di FORD AUTOVILLA, sponsor affezionato che per ben sei anni abbinerà il suo nome a quello della società.

Nel 77/78 la guida della squadra passò a Pietro Mascheroni, che la tenne fino al 1981: periodo in cui la Posal restò in Promozione, con la “star” Paolo Brioschi (più di quattrocento punti a stagione). Nell’81/82 Sironi tornò in panchina, lo sponsor cambiò e alla Ford Autovilla si sostituì la CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI SESTO S.GIOVANNI; non cambiò Paolo Brioschi che concluse la stagione con 496 punti… e la Posal finalmente tornò in SERIE D.

Nella stagione 83/84, con un ispirato Giovanni Bassi si sfiorò la promozione in Serie C; persa ai playoff (ci si può immaginare l’amarezza). Promozione comunque agguantata nella stagione 86/87, con la formazione: Raschi, Moriggi, Maestri, Artioli, Vignati, Colombo, Bassi, Girardin, Marcangeli, Spirati, Giacometti; e con Valerio Signorini come allenatore.

Nella stagione successiva esordirono in Posal giocatori che ancora sono rinomati (Albique, Barzago); nel 88/89 la squadra sestese mancò agli spareggi la promozione in serie B; acquistò un altro sponsor (Sesto Autoveicoli); e finalmente nel 1992/93, sotto la guida di Giorgio Frusconi, raggiunse il sospirato traguardo della promozione in SERIE B2. La formazione che la conseguì merita una speciale menzione:
Alessandro Bassi, Paolo Bolla, Piero Formenti, Roberto Girardin, Flavio Girella, Roberto Meier, Gabriele Meroni, Cristiano Molteni, Luca Valsecchi, Davide Bosoni, Dario Girella, Lorenzo de Lorenzi e Lorenzo Vignati.
 

Erano passati quarant’anni dalla prima partita…